11. Vicolo Fior di Vetta

VICOLO FIOR DI VETTA: Aleph (n.3), Gaia Vettori

Gaia Vettori

Aleph (n.3)

2018 – 2020 (- in corso)
Stampa digitale a colori diretta su pvc forex
70x50x0,3 cm

Logo sedici

DESCRIZIONE DELL’OPERA

Le dieci immagini proposte sono parte di una lunga ricerca fotografica che l’artista conduce da due anni e mezzo. Idealmente, esse suggeriscono un percorso, dalla prima fotografia, quella interamente rossa e più inquietante fino all’ultima, immagine di una parte del cosmo, dai toni blu più rasserenanti. Una successione cromatica che rappresenta un cammino, che per forme e suggestioni non è lineare e pieno di insidie, così come è il nostro percorso di consapevolezza (si veda l’occhio). L’artista sembra volerci suggerire che solo nella consapevolezza di ciò che è stato e di ciò che siamo possiamo trovare la strada per la nostra rinascita, che è un mare di opportunità, infinita e blu come il cosmo infinito.

Gaia Vettori

Biografia di GAIA VETTORI

E’ docente di Fotografia e di Elaborazione Digitale presso la LABA di Firenze. Ha conseguito una laurea triennale in Arti visive e una laurea specialistica in Fotografia. Al momento, sta completando il corso di Laurea Magistrale in Storia dell’Arte all’Università di Bologna. Si dedica inoltre alla ricerca nell’ambito dei rapporti tra Arte e Scienza. Partecipa a numerose mostre fotografiche, tra le quali, nel gennaio del 2020 “Familiar Stranger – Immaginari collettivi nell’epoca della fotografia mobile”, presso Spazio Labo’ a Bologna e pubblica i propri lavori su riviste del settore, sia come fotografa che come curatrice.